sabato 23 luglio 2016

2016 Tour dei Fiordi

Quest'ultimo Tour è stato un pò diverso dagli altri, nel senso che abbiamo ammirato gli straordinari paesaggi dei fiordi Norvegesi, guardandoli dal di dentro.
Abbiamo scelto questo e non la classica crociera dei fiordi, proprio per non avere la sensazione del mordi e fuggi.
Un gruppo affiatato, motivato, ordinato ed attento a scoprire questo particolare paesaggio. Il viaggiatore difficilmente immagina cosa riserva questo lunghissimo giro, che parte ed arriva ad Oslo dopo aver percorso quasi 1.700 Km.
La nostra guida Sandra, una "romana de Roma" che vive ormai stabilmente in Finlandia, ci ha descritto nei minimi particolari usi e costumi della Scandinavia, soddisfacendo ogni nostra curiosità. La Norvegia è un paese tre volte l'Italia con poco più di 5 milioni di abitanti, fedele ai suoi regnanti, alla sua moneta (Corona Norvegese) ed alle sue tradizioni.
Turismo, pesca, risorse naturali ed ora anche i giacimenti di petrolio, fanno della Norvegia un paese tra i più importanti nel quadro europeo.
Il viaggio si è svolto tra i fiordi, Oslo, Alesund, Bergen, e tantissimi piccoli villaggi di pescatori immersi in un paesaggio straordinario.
La leggenda dei trolls (i piccoli gnomi buoni) ci ha accompagnato durante il tour, perchè in Norvegia questi fantasiosi buffi personaggi, frutto della fantasia popolare li abbiamo trovati dappertutto. Il mese di luglio per la Norvegia è il periodo di massima insolazione, questo ci ha permesso di goderci il sole di mezzanotte. La pesca atlantica è una delle maggiori risorsa economiche rispetto a quanto possa offrire un prevalente un territorio montuoso e freddo. La disoccupazione è prossima allo zero, con un welfare che aiuta tantissimo le famiglie. Stipendi elevati, per un costo della vita molto elevato. Nota dolente la Sanità pubblica, anche qui quasi tutte le prestazioni si pagano tantissimo, insomma tutto rapportato agli alti redditi della popolazione. 
Per finire, la soddisfazione personale di aver ricevuto tanti complimenti dai partecipanti al tour e non ultimo dalla nostra guida accompagnatrice per aver constatato l'organizzazione nel gruppo UNUCI di Augusta. La simpatia che tutti abbiamo riposto alla bravissima Sandra si è percepita al momento dei saluti in aeroporto, quando agli abbracci sono spuntati i fazzoletti per asciugare i lacrimoni dei soci nel lasciare questa straordinaria ragazza. In sintesi una bellissima esperienza che i partecipanti vorrebbero ripetere viaggiando con l'UNUCI Augusta.
Ho raccolto il segnale, ed intanto sto già pensando a Mosca e San Pietroburgo..."

Enzo Italia