giovedì 28 agosto 2008

2088 TOUR AUSTRIA

Si è concluso l'annuale Tour che quest'anno ha portato la sezione per la prima volta all'estero in terra d'Austria. Dieci giorni intensi con visite a Innsbruck, Salisburgo, Igls, Vienna, Graz e Padova percorrendo 4255 Km. Il tempo splendido ha permesso di godere dell'estate calda austriaca con temperature di 28-30 gradi durante il giorno e 18-20 gradi di notte. Innsbruck capitale degli sports invernali sede della più bella stazione sciistica europea incastonata tra le montagne del Tirolo. Caratteristico il Villaggio di Igls con le caratteristiche case adorne di fiori e di colori, rimasto con l'architettura di fine settecento. Salisburgo città natale di Mozart patrimonio dell'UNESCO sede dell'annuale Festival di Salisburgo che raduna ogni anno per cinque settimane turisti da ogni parte del Globo, per le rappresentazioni Mozartiane. Vienna capitale Europea sede dell'ONU e dell'OPEC. Nella regia di Hofburg il tradizionale concerto con le musiche di Strauss, tappa d'obbligo per chi viene a visitare Vienna. La Donauturm sul Danubio dalla quale si ammira un panorama mozzafiato dove si è pranzato sospesi a 180 metri sul parco del Danubio. Graz la città industriale d'Austria con i suoi 250 mila abitanti nasconde tra i viali alberati, un suggestivo centro storico anch'esso patrimonio dell'Umanità dove anche i tetti delle case sono protetti da moderne manomissioni. Infine la tappa a Padova per ammirare la città universitaria tra le più antiche d'Italia. La visita nella Basilica del Santo ed il rientro in Sicilia ha concluso questo splendido Tour.

lunedì 4 agosto 2008

2008 La Regia Marina nella Grande Guerra

Anche ad Augusta il 90° Anniversario della Vittoria nella Grande Guerra del 1915-18 è stato occasione di memoria con un’iniziativa culturale scaturita dalla collaborazione tra la neocostituita Sezione locale dell’Istituto del Nastro Azzurro fra Decorati al Valore Militare ed il Circolo Ufficiali M.M. “Vandone”.
Il tema affrontato nella conferenza dal titolo “La Regia Marina nella Grande Guerra” è stato quello delle vicende delle nostre navi e marinai nella I Guerra Mondiale.
L’evento culturale si è svolto Sabato 21 c.m. presso il salone di rappresentanza del Circolo Ufficiali M.M. gremito in ogni ordine di posto sino alla conclusione dei lavori. Tra gli ospiti intervenuti il Presidente della Sezione U.N.U.C.I. di Augusta Cap. Vincenzo Italia il quale, al termine, è stato invitato ad intrattenersi per alcune foto ricordo con gli oratori.
Dopo il saluto del C.A. Francesco Virgilio Pierucci, Presidente del Circolo, ha preso la parola per una breve prolusione il Comandante di Marisicilia, Amm. Div. Andrea Toscano, che ha sottolineato l’importanza di iniziative come questa volte all’approfondimento ed alla divulgazione di temi che costituiscono pagine fondamentali della nostra storia nazionale.
Il cav. Cesare Failla, Commissario della Sezione di Augusta del nastro Azzurro che ha ricordato le origini e le finalità dell’Istituto, sorto dopo la fine della I Guerra Mondiale e finalizzato a riunire tutti i combattenti decorati con Medaglia D’Oro, d’Argento, di Bronzo e Croce di Guerra, al Valore Militare, per eternare il significato più puro di quegli eroismi e di quei sacrifici al servizio della Patria. L’Avv. Francesco Atanasio, Presidente della Federazione Prov.le del Nastro Azzurro ha affrontato il tema della strategia adottata dalla Regia Marina nel confronto con la Marina austro-ungarica, soffermandosi sul ruolo svolto dalle figure dell’Ammiraglio Paolo Thaon De Revel e del Contrammiraglio Luigi di Savoia Duca degli Abruzzi.
L’Avv. Antonello Forestiere, storico militare e Direttore del civico “Museo della Piazzaforte”, ha dissertato con dovizia di particolari sugli uomini, i mezzi e le azioni della nostra Marina durante quel conflitto, mostrando al pubblico una interessante serie di immagini (montate con l’assistenza dell’Ing. Antonino Valastro) di corazzate, torpediniere, sommergibili, Mas, navi austro-ungariche, personaggi, nonché lumeggiando alcuni specifici episodi (le battaglie di Otranto e Durazzo, l’affondamento delle corazzate Wien e Sventz Istvan da parte di Luigi Rizzo) che hanno suscitato un interesse particolare nel qualificato pubblico intervenuto.
Ha chiuso i lavori un oratore d’eccezione, il brillante giornalista romano Sergio Boschiero, che ha offerto una serie di pungenti riflessioni sull’attualità dei temi che legano le Forze Armate agli ideali di Patria ed Unità nazionale.
(Articolo a cura del Capo Ufficio Stampa UNUCI Augusta Avv. Antonello Forestiere)