venerdì 21 maggio 2010

2010 mostra Museo della Piazzaforte





13 Maggio: Mostra Museo della Piazzaforte-Lamba Doria
nel segno della Memoria, guardando al futuro

Ha registrato un soddisfacente ampio successo di pubblico la Mostra di cimeli storici militari allestita nel pomeriggio di giovedì 13 maggio scorso presso il cortile esterno del Castello Svevo antistante la P.S. a cura del civico “Museo della Piazzaforte” e dall’Associazione “Lamba Doria” di Siracusa in occasione del 67° anniversario del bombardamento aereo statunitense su Augusta. La mostra ha rappresentato l’avvio alla collaborazione tra il Museo e la “Lamba Doria”, operante da anni a livello nazionale e provinciale con un nutrito e pregevole numeroso di collezionisti militari.
Ha aperto gli interventi il Direttore del Museo Antonello Forestiere che ha ribadito il particolare significato dell’iniziativa volta a mantenere sempre alta l’attenzione sulle attività culturali del Museo in vista della riapertura al pubblico. Sono quindi intervenuti il Sindaco di Augusta Massimo Carrubba, Alberto Moscuzza Presidente della “Lamba Doria”, l’Avv. Elio Salerno, per la Commissione Comunale di Storia Patria, l’Avv. Francesco Migneco, giovanissimo testimone oculare del terribile bombardamento aereo ed il Dott. Pasquale Alongi, Dirigente il Commissariato P.S.. La Prof.ssa Calcagno, figlia del Decorato V.M. Calisto Calcagno Caduto sul Ponte Anapo nell’invasione del 43, ha inoltre ricordato i civili caduti a Siracusa nel bombardamento aereo di analoga tragicità a quello di Augusta avvenuto il 27 febbraio 1943.
Hanno presenziato l’Ammiraglio di Squadra Angelo Toscano, Comandante di Marisicilia e il C.V. Amore, C.te di Maribase. Tra i circa cento pezzi esposti, bombe di aereo americane, bossoli di proiettili antiaerei, parti meccaniche di cannoni della Piazzaforte, armi, elmi, uniformi, foto e documenti d’epoca.
Alla cerimonia di apertura della Mostra ha presenziato il Presidente della Sez. UNUCI di Augusta Cap. Vicenzo Italia, Componente onorario del Comitato di Direzione del Museo. Erano altresì presenti: la Sig.ra Guttadauro Vella, congiunta M.O.V.M., il Difensore Civico di Augusta Avv. Migneco Omodei, il M.llo Fava C.te Stazione Carabinieri Augusta, il Presidente della Sez. Sicilia Orientale ATENA Ing. Alga, il Presidente dell’Ass. Culturale “Due Sicilie“ Sig. Casole, il Sig. Nicolini per la Componente Sommergibilisti ANMI; il Dirigente del 1° Ist. Compr. “Principe di Napoli” Dott.ssa Sortino, il Presidente del Kiwanis Club Augusta C.A. Russotto, il Presidente ICOB-Augusta Sig. Rametta, il Sig. De Filippo Presidente A.s.d. “Windsurf Augusta”, il P.I. Maddaleni per “Fotografare Augusta”, il Prof. Castro, l’Archeologa Dott.ssa Lanteri, il Sig. Dispensa, il Col. Fraterrigo, lo scrittore Lentini, il Dott. Bovi; i rappresentanti della stampa locale. Per la “Lamba Doria”, oltre al Presidente ed alla Prof.ssa Calcagno, hanno presenziato il Prof. Di Benedetto, la Dott.ssa Tringali, il Prof. Baronessa, la Sig.ra Quattrocchi, il Sig. Ruta.
Per il “Museo della Piazzaforte” hanno presenziato i componenti del Comitato di Direzione, del Collegio di Controllo e Verifica e numerosi componenti del Comitato dei Collaboratori. Alla luce del successo ottenuto dall’iniziativa, questa costituisce la premessa per ulteriori e più complessi eventi che saranno programmati in futuro.
Avv. Antonello Forestiere
Direttore “Museo della Piazzaforte”

martedì 11 maggio 2010

2010 Montalbano Elicona

>>La giornata a Montalbano Elicona è iniziata nel Parco dell'Argimusco per ammirare i giganteschi monoliti risalenti a 5000 anni a.c. Il dott. Nicola D'Amico, guida di alto livello professionale, ha accompagnato i soci lungo il percorso del parco megalitico, illustrando nei particolari, aspetti che un occasionale turista non poteva cogliere. Il sito domina dai suoi 1200 mt di altezza un panorama mozzafiato. L'Etna innevata, in lontananza a nord il Tirreno con le sette sorelle (isole Eolie) dava l'impressione di essere in un luogo fantastico. Terminata la prima parte della giornata, i soci si sono trasferiti a Montalbano per consumare il pranzo in una nota Hosteria proprio alle spalle del Castello. Nel pomeriggio la visita della Basilica minore intitolata a San Nicola, patrono di Montalbano e successivamente nel castello Federiciano Aragonese. Visitato il centro storico medievale, mantenuto efficientissimo dall'amministrazione comunale del paesino Nebroideo. Nel tardo pomeriggio tutti su pullman per il rientro a casa. Bellissima ed istruttiva giornata.



.