sabato 7 gennaio 2012

2012 Presepe vivente di Ispica

Con l'Epifania si concludono le feste natalizie, e come consuetudine anche quest'anno si è voluto visitare un presepe vivente tra i più significativi di Sicilia, quello di Ispica. La giornata non prometteva nulla di buono, dato che un forte vento e una pioggia insistente ha accompagnato la sezione sino a Modica, prima tappa della nostra gita. Fortunatamente per noi, un tiepido sole ha fatto capolino tra le nuvole ricche di pioggia e di neve, permettendoci di effettuare la visita della città di Modica patrimonio dell'Umanità. Visitate le chiese più antiche da quella del Carmelo a San Giorgio, ricche di opere d'arte e di quello stile barocco che è l'invidia del mondo intero. Pranzo in un noto locale e subito nel pomeriggio trasferimento a Ispica per assistere alla rappresentazione del presepe vivente nella cava di pietra di Ispica, area archeologica ricca di grotte e d'insediamenti rupresti che hanno fatto da cornice ai vari personaggi che hanno animato il presepe. Un freddo pungente, ha sferzato lungamente le centinaia di persone accorse all'evento. In serata il rientro ad Augusta.