giovedì 27 settembre 2012

2012 Sulla portaerei Cavour



Su invito dell'Amm.di Divisione Raffaele Caruso, Comandante di Marisicilia, il presidente Cap. Vincenzo Italia è stato ospitato a bordo della portaerei Cavour, attraccata al pontile N.A.T.O. di Augusta. La portarei Cavour è in grado, oltre che trasportare ed utilizzare i mezzi aerei imbarcati, di ricoverare e trasportare forze e mezzi anfibi del Reggimento San Marco e/o dei Lagunari dell'Esercito e proiettare le stesse per fornire supporto su terra dal mare. Dispone di almeno 6 spot impiegabili simultaneamente, con aree di parcheggio per almeno 8 velivoli ed un hangar di m. 134x21, di tipo “chiuso”, che permette il ricovero di 12 elicotteri o di 8 velivoli ad ala fissa. Il ponte di volo è lungo 232,6 m e largo 34,5 m con una superficie netta di circa 6.800 mq., mentre la pista per il decollo è lunga 183 m per 14 m di larghezza con uno ski-jump con 12° di elevazione. L'armamento dell'unità navale è composto da 2 moduli di lancio verticali a 16 celle per missili SAAM/IT Aster 15, 2 impianti OTO/Melara da 76mm/62 Davide per difesa corto raggio e 3 mitragliere navali OTO/Breda KBA da 25mm/80, e per le le contromisure dispone di 2 lanciatori AMS Oto-Melara SCLAR-H antimissile e 2 lanciatori euroslat SLAT antisiluro. La componente di volo base comprende elicotteri medi antisom, elicotteri medi per il contrasto di mezzi navali minori e per la guerra elettronica ed aeromobili V/STOL necessari per assicurare un eccellente contrasto antiaereo e antinave alle distanze imposte dalla portata dei missili imbarcati ed aerotrasportati. Grazie alla dotazione elettronica di bordo l’unità è in grado di tenere sotto controllo qualsiasi situazione di contrasto aereo, di superficie e subacque in un’area di 350 km di raggio grazie agli apparati difensivi/attacco imbarcati. Dispone di un attrezzatissimo Ospedale con 2 sale operatorie e laboratori analisi, oltre a gabinetti radiologici ivi compresa una T.A.C.

(Il Comandante della portaerei)

Il Capitano di Vascello Stefano Enrico Barbieri nato a Milano nel 1966, ha frequentato l'Accademia di Livorno tra il 1984 e il 1988 diventando Guardiamarina nel Novenbre del 1987. Da Aprile 1989 ad Agosto 1991 ha ricoperto gli incarichi di Sottordine all‘Addetto IOC e di Addetto GE sulla Portaereomobili "Garibaldi". Da Ottobre 1991 a Dicembre 1991 ha frequentato il Corso Superiore presso l‘Accademia Navale e da Dicembre 1991 a Maggio 1992 ha frequentato il Corso di Abilitazione TLC/IOC. Dal 1992 al 1993 ha ricoperto l’incarico di Addetto IOC/GE su Nave Maestrale. Dal 1993 al 1995 ha ricoperto l'incarico di Addetto IOC e di Capo Componente GE su Nave Luigi Durand de la Penne. Da Settembre 1995 a Gennaio 1996 ha frequentato il XVI Corso Normale di Stato Maggiore presso la Scuola di Guerra a Livorno. Ha frequentato, quindi, la 191a sessione di Scuola Comando. Da Ottobre 1996 a Ottobre 1997 ha comandato Nave VEGA impiegata in attività di Vigilanza Pesca nel canale di Sicilia. Da Ottobre 1997 ad Agosto 1999 ha ricoperto l‘incarico di Aiutante di Bandiera dell’Ammiraglio Comandante la 1^ Divisione Navale, venendo promosso Capitano di Corvetta nel Gennaio 1998. Da Settembre 1999 a Dicembre 2000 ha frequentato il 1° Corso della “Escuela Superior de las Fuerzas Armadas” a Madrid. Dal Dicembre 2000 al Giugno 2003 ha ricoperto l’incarico di C° Sezione Impiego Ufficiali Inferiori di SM presso il 2° Reparto dell’Ufficio Generale del Personale, venendo promosso Capitano di Fregata il 1° Gennaio 2002. Dal Luglio 2003 all’Ottobre 2004 ha ricoperto l’incarico di Comandante in II di Nave Scirocco. Dall’Ottobre 2004 al Luglio 2005 ha ricoperto l’incarico di Comandante in II di Nave Maestrale. Da Agosto 2005 ad Agosto 2006 ha ricoperto l’incarico di Comandante di Nave Libeccio. Da Agosto 2006 il CV Barbieri presta servizio presso il 1° Ufficio dell'Ufficio di Pianificazione e Programmazione Finanziaria (UPPF) dello Stato Maggiore della Marina in qualità di Capo Ufficio (dal settembre 2008). E' stato promosso Capitano di Vascello il 1° Luglio 2008 e dal 19 dicembre del 2011 è al Comando della Portaerei Cavour. Ha conseguito la Laurea in "Scienze Marittime e Navali" all'Università di Pisa e la Laurea in Scienze Politiche all’Università di Trieste.

mercoledì 26 settembre 2012

2012 Esercitazione Borgo Rizza


Svolgimento dell'Esercitazione:
ore 7:30 Inizio : arrivo dei partecipanti.
ore 8:45 Alza Bandiera.
ore 8:55 Controllo e Incorporamento.
ore 9:30 Consegne locali.

ore 10:00
Lezione in aula di Trasmissione,tenuta dal Ten. S.Romani.
Oggetto: Maglia radio ,Alfabeto NATO,Regole di Procedura e Gestione Traffico,Acquisizione di notizie e Trasmissione. Prove a due e a tre con apparecchio radio.
ore 11:15 Lezione Topografica Tenuta dal Col. G.Parisi. Oggetto:Bussola,Lettura Carta Topografica,L'Azimut,Coordinate Geografiche (latitudine e longitudine),Scale Grafiche,Rilievi Topografici carta dell'Italia I.G.M.,punto sulla carta e posizione giograficca, percorso per raggiungere OBJ,Dislivelli e quote.
ore 12:30 Rancio

ore ore 15:30
Inizio Attività Addestrativa Teorica nello Spazio retrostante i locali adibiti ad Aula e Dormitoio. Spiegazione RAI (Offensiva e Difensiva) Sottrazione e Risposta al fuoco,Avanzamento in fase offensiva e Ripiegamento in fase difensiva,Assalto in linea ad un edificio e Difesa di edificio.
ore17.00 Pausa per permettere ai partecipanti di indossare attrezzatura necessaria per la prova pratica.
ore 17:30 Inizio delle prove pratiche entro il perimetro boschivo del Villaggio Borgo A. Rizza.
ore19:30 Fine esercitazione giornata.
ore 19:35 Ammaina Bandiera. Uomini in libertà.
ore 20:15 Cena collettiva.

 Essendo il Borgo isolato e distante dal centro abitato,durante le ore notturne dalle 22:00 alle 5:30 è stato disposto un servizio di piantonamento dentro l'area di Borgo Rizza,durata del servizio ore 1,30 per turno.Nel rispetto delle regole e della sicurezza.

ore 5:30 Sveglia
ore 6:00 Briefing degli Ufficiali.
ore 6:30 Alzabandiera
ore 6:40 Controllo equipaggiamento da parte degli Ufficiali Valutatori.
ore 7:00
Partenza della 1° Pattuglia formata da sei (6) unità con a seguito un Ufficiale con il compito di Controllo e Valutazione. La prima pattuglia Alfa ha a seguito il Cap.G.Testa
Ore 7:30
Partenza 2° Pattuglia formata da sei (6)unità Pattuglia Bravo con a seguito l'Ufficiale Ten. S.Romani.
ore 12:15 Arrivo della seconda pattuglia (Bravo) fine Esercitazione.
ore 12:30 Ammaina Bandiera.

NOTA del 02/09/2012
Alle ore 12:00 ha fatto visita il Sig. Sindaco di Carlentini Ing. Basso con a seguito l'Ass.re Demma. L'ospite si è trattenuto con gli Ufficiali presenti al Comando, mostrando molto interesse per l'esercitazione. Si è impegnato per concedere il sito di Borgo Rizzo per altre iniziative dell'UNUCI.
rapporto a cura del Ten. Lorenzo Bonaccorsi.

martedì 4 settembre 2012

2012 Tour Germania



Si è concluso il nostro Tour 2012 nella Germania del Nord.
Sfatate le paure di alcuni soci, restii al volo, quest'anno si è deciso di prendere l'aereo per i lunghi viaggi, molto più comodo e rapido, soprattutto per raggiungere mete così lontane.
Berlino la prima tappa, capitale della Germania federale, con 3,5 milioni di abitanti, una delle più belle città d'Europa.
Ricostruita quasi del tutto dall'ultimo conflitto mondiale e dopo i devastanti bombardamenti alleati.
Il patrimonio monumentale storico, riedificato con sapiente maestria, è stato restituito al suo popolo ed all'umanità intera, quasi a dimostrazione che non è possibile cancellare del tutto la memoria e la dignità di una nazione.
I tantissimi cantieri aperti, completano quanto ancora rimane da ricostruire ed ultimare.
L'integrazione con la DDR, l'abbattimento del muro, hanno accelerato quella voglia di rinascita.
Renzo Piano uno dei più grandi architetti a livello mondiale, ha integrato questa voglia di riscatto, realizzando edifici e facendo diventare Berlino una città modernissima, integrando i diversi stili storico-architettonici, così come altri suoi omologhi internazionali.
Le foto rendono chiare queste considerazioni.
Postdam, Amburgo ed Annover le nostre altre tappe.
Una partecipazione di soci, in termini numerici direi straordinaria.
Condizioni climatiche ideali, sole e tepore estivo, inconsuete per il periodo a queste latitudini.
Un merito particolare bisogna attribuire alla nostra accompagnatrice, la dott.ssa Angela Inferrera, professoressa di tedesco e guida di elevatissime doti professionali ed umane.
Un grazie ai tutti i partecipanti, signorili, ordinati, composti, attenti.
Cosa si voleva di più ?